Please wait while JT SlideShow is loading images...
Photo Title 1Photo Title 2Photo Title 3Photo Title 4Photo Title 5
Don Enrico Videsott:
Per Maria Santissima
il Signore ti benedica,
lo Spirito Santo ti illumini e
ti fortifichi.e
Siur Heinrich Videsott
Per informazioni contattare il numero 371 1232254
Radio Maria
Giovedì 29 Novembre 2018

Don Duilio Peretti, salesiano, presenta il Servo di Dio don Enrico Videsott durante la trasmissione "il Giovedì Sacerdotale" condotta da don Tino... Leggi tutto...
Grazie di cuore
Martedì 16 Maggio 2017

Un grazie di cuore a tutti quelli che sostengono la causa di beatificazione di don Enrico con le preghiere e con le offerte. Che il Signore Vi dia la... Leggi tutto...
Saluto in lingua italiana da parte del comitato dopo la santa messa
Vorrei porgere un caro saluto anche a nome del nostro comitato „Amici di don Enrico“ a tutti i presenti di lingua italiana. Un saluto particolare al gruppo di pellegrini giunti a La Valle da Rossano – Vicenza per conoscere la figura del nostro caro don Enrico.

Don Enrico ha vissuto in mezzo a noi, ci ha trasmesso il suo esempio di vita caratterizzato da una fede profonda e da una totale fiducia in Dio. Sicuramente anche oggi è qui con noi e ci accoglie, ci sorride, come lo ha fatto ogni volta che siamo andati da lui con i nostri problemi, con le nostre sofferenze e con le nostre gioie. Ci ha sempre accolto a braccia aperte con grande disponibilità e un’esemplare bontà paterna. Tutto il suo tempo era per il Signore e per i suoi tanti figli spirituali.

Don Enrico, siamo qui riuniti e ti ricordiamo con gioia, con affetto e gratitudine a quasi 15 anni dalla tua morte e vedi che quanti a te ricorrono diventano sempre di più. Oggi esprimiamo di cuore il nostre grazie, un grazie particolare per la tua fede forte, per la tua accoglienza, per il tuo saper ascoltare tutti quanti vengono a te anche dopo la tua morte, giorno dopo giorno. Ti affidiamo tutto quanto portiamo nel cuore, confidiamo nella tua intercessione, sappiamo che tu continui ad affidare tutto al Signore.

Ti ricordiamo per la tua grande dolcezza e per la tua severità. Il tuo sorriso ci accompagna ovunque, il tuo sguardo paterno ci conforta e consola. Ci sono rimaste impresse quelle tue parole forti anche severe, che non erano cattiveria, ma esprimevano tutta la tua preoccupazione per i tuoi figli spirituali che sviavano dalle vie del bene, che si allontanavano dal Signore. Erano le parole di un padre preoccupato per i figli attirati dal male. Anche queste ci hanno fatto crescere nella fede, ci hanno aiutato a comprendere come continuavi a dire che lontano da Dio con c’è vera gioia, che solo Lui è la fonte della vera vita. Mi risuonano oggi all’orecchio le parole che un uomo disse poco tempo fa: ero un chierichetto di don Enrico, svolgevo questo compito con grande dedizione e gioia, però un giorno lui mi sgridò e le sue parole severe mi hanno colpito profondamente. Ero deluso, triste e corsi a casa piangendo. Oggi sono un uomo quarantenne e lo ringrazio di quegli ammonimenti, di quelle parole, che mi hanno fatto crescere nella fede, che mi hanno aiutato nel mio cammino di vita a comprendere il vero valore dell’Eucarestia. Ora so che don Enrico aveva ragione e gliene sono grato.

Tante persone giungono in continuazione sulla tua tomba e trovano una pace particolare, conforto, gioia, un saper affrontare i problemi con maggiore serenità e il portare la croce con forza e coraggio. Grazie di cuore, perché attraverso di te troviamo la via che porta al Signore.

Grazie anche ad ognuno di Voi per la Vostra presenza che dimostra che la fede è viva, che l’esempio di un umile sacerdote colpisce tanti cuori.

Grazie a nome del nostro comitato per il Vostro sostegno per la causa di don Enrico. Grazie per le vostre preghiere che ci accompagnano e la cui forza possiamo sentire in continuazione. Grazie per le vostre preziose offerte .

Un grazie particolare e voglio ripeterlo anche in lingua italiana, va al nostro vicepostulatore Don Stephan, che celebrato oggi la santa Messa e che ci accompagna con pazienza e dedizione nella causa di don Enrico.

E il grazie più grande va direttamente al Signore che ci ha donato don Enrico che ci accompagnato durante la sua vita e che continua a farlo, che è per noi il nostro intercessore presso Dio Padre.

Dopo la visita alla tomba invitiamo tutti nella sala manifestazioni per un piccolo rinfresco, che vuole esprimere un po’ la nostra accoglienza secondo l’esempio di don Enrico che era sempre preoccupato non solo per le anime che gli stavano particolarmente a cuore ma anche per il bene corporale di ognuno di noi. Grazie ed arrivederci!



 
info@donenrico.org
C.F. 92032130210 - ©